RISCOPERTA.jpg

Riscoperta
 

Ti ho vista vicino alla cassettiera della cucina. Ho visto te che armeggiavi con il caffè. Ho ammirato il tuo movimento felino, ho visto che ti abbandonavi tra i delicati filamenti colorati. Ti ho vista adorare i semplici affetti familiari, ti ho vista... e ti ho intravista sorbire un caffè, eri meravigliosa, sembravi così immediata come in una foto, ma eri accerchiata da tratti decorati, colorati, sgocciolati, intricati, impastati, ispessiti, affinati, calibrati, puntinati, riquadrati, ondulati, ...
Raffaela ti aveva ingabbiata, pareva che non avessi più scampo e che la pittura finalmente cancellasse traccia di te. Ma io ti vedevo e ti amavo, mentre osannavi le tue passioni più intime, mentre riscoprivi la sensualità del tuo corpo. Ho sperato che ti liberassi, che ti liberasse dai lacci dello smalto, che ti innamorassi di me, che ti abbandonassi a me, che tu fossi completamente mia.
Tu mia figura di bellezza interiore !


Roberto Russo, 2007